di Pietro Claudio Dattolo

Il 18 luglio è comparso su QS un articolo di Ivan Cavicchi su un problema importante quale il rapporto fra sanità pubblica e privata. Senza mezzi termini il sociologo attacca Ministro e sindacati, accusandoli di far solo chiacchiere e addirittura di mistificazione. In particolare, accusa ANAAO di predicare bene ma di fare ben poco nel contrastare il processo di privatizzazione che va avanti senza incontrare ostacoli. E accusa il Ministro di “mistificare la realtà” facendo passare per integrativa una sanità privata che è chiaramente concorrenziale a quella pubblica”. Scrive Cavicchi: “non passa giorno che qualcuno dichiari la sua fede nella sanità pubblica e il suo fermo proposito di contrastare qualsiasi tentativo di privatizzazione del sistema, ma nello stesso tempo non si capisce perché, con tanti prodi oppositori in campo, il processo di privatizzazione non incontra ostacoli di sorta e va avanti”.
Più chiaro di così!
In effetti appare ormai evidente a tutti che ogni occasione è buona per cercare di affossare il nostro SSN, che noi invece vorremmo restasse universale e gratuito per tutti…