Di Pietro Claudio Dattolo

Presidente OdM, Firenze

Una recente indagine condotta dall’Istituto Piepoli, commissionata dalla FNOMCEO, rileva come i medici più giovani siano quelli più propensi a lasciare il Sistema Sanitario Nazionale: ben il 25% dei medici tra i 25 e i 34 anni e il 31% di quelli tra i 35 e i 44 anni si dice pronto a lasciare la professione e aspira a una “pensione anticipata”.
Questo dato è a dir poco allarmante e desta serie preoccupazioni per il futuro. Perché quasi 1 su 3 dei nostri giovani colleghi è pentito della propria scelta lavorativa e non vuole più fare il medico? È tutta e solo colpa della pandemia?