DI ANDREA VANNUCCI
Professore a contratto di Programmazione, Organizzazione e Gestione delle Aziende Sanitarie, Università di Siena

Scegliere se acquistare o no nuovi farmaci o strumenti implica conoscere quanto più possibile i risultati che possiamo conseguire con essi, cioè comprendere il valore della scelta che dobbiamo fare. A qualunque livello la decisione debba essere presa, una centrale d’acquisto nazionale o regionale, una singola azienda sanitaria o ospedaliera, è necessario rivolgersi a coloro che sono esperti, in genere medici, farmacisti e infermieri specializzati, riunirli in un comitato tecnico e definire criteri d’uso e di valutazione dell’uso stesso per assicurarci che la nostra scelta sarà appropriata.

È ormai cresciuta la convinzione che per quest’attività sia utile non solo il “parere”, ma proprio l’esperienza e la conoscenza dei pazienti. Perché comprendere quanto valore le nostre scelte saranno in grado di generare implica misurarne i loro esiti, considerando non solo quelli classicamente clinici, ma anche quelli che tengono conto dell’esperienza e delle aspettative dei pazienti…